Il modello delle 5C – Il Cliente sceglie sempre la convenienza (Customer Convenience)

Il cliente sceglie sempre la convenienza, come creare un prodotto conveniente? customer convenience - mama industry

Perché un prodotto/servizio è conveniente per il cliente?

Al supermercato il concetto di convenienza è legato al prezzo; nella cultura del consumismo quando si pensa a qualcosa di conveniente viene in mente subito un prezzo concorrenziale e il cliente sceglie sempre la convenienza.

Ora però questo concetto è cambiato, perché è cambiato il mercato.

Il mercato è in continua trasformazione, non è più basato sul prodotto ma sui bisogni del cliente (Customer Needs); l’offerta si deve adeguare a questo cambiamento ed essere sempre al passo coi tempi, oltre ad essere di valore (Customer value).

Un’offerta sempre più diversificata in cui si cerca costantemente di soddisfare i bisogni di utenti sempre più esigenti e che richiedono una personalizzazione continua.

 

Ecco alcuni commenti degli utenti, per farti capire come cambiano repentinamente le loro esigenze:

“Lo compravo presso il punto vendita ed ora purtroppo si può acquistare solo on line”; “Costava meno prima che facessero questa scelta”; “Quella App non la scarico perché è in continuo aggiornamento”; “Ora si può acquistare on line”; “Hai visto la nuova funzionalità?”; ”Posso disdire quando voglio” etc.

 

Quindi il concetto di convenienza ora sta nella capacità di semplificare.

Quando il cliente sceglie la convenienza non sempre sta pensando al costo perché la convenienza non sta più nel prezzo, i clienti sono disposti a pagare anche qualcosa in più, purché però gli semplifichi la vita!

Ora pensa al tuo prodotto/servizio in questa ottica, pensi sia conveniente?

 

Come creare un prodotto/servizio conveniente

La convenienza oggi non riguarda il prezzo o il rapporto qualità/prezzo, ma riguarda la facilità di rendere semplici alcune fasi come acquisto e post vendita, attivazione, aggiornamento, manutenzione, disattivazione e riattivazione.

Ecco perché in alcune fasi il cliente trova conveniente un prodotto/servizio:

 

  • Fase di acquisto: perché è facile da capire, acquistare, utilizzare e da attivare;
  • Fase di aggiornamento e cambiamenti: perché non avrà più problemi per upgrade, quella tecnologia “pesa” poco per il suo telefono etc.;
  • Fase di disattivazione: perché in questo modo non si lega e può cambiare quando vuole;
  • Fase di riattivazione: perché esce e rientra come e quando vuole; prende, usa e lo riporta.

 

Ragiona sulla convenienza per il cliente che puoi offrire

Comincia quindi a pensare alla parte strumentale del servizio e prodotto, definendo le problematiche che rendono difficile attivare, disattivare e riattivare un servizio, compreso il momento di acquisto, il post vendita, la manutenzione etc.

Modifica e cambia il prodotto/servizio aggiungendo anche delle funzionalità,  per renderlo più facile da utilizzare.

Togli tutto ciò che è complicato, che è difficile, che rallenta, che fa dubitare; le persone vogliono semplificare la loro vita.

Ricorda sempre che un prodotto per essere conveniente e quindi rappresentare la scelta del cliente, deve essere facile, semplice e veloce in tutte le fasi.

 

La Customer Convenience, insieme ai Customer Needs e al Customer Value, fa parte di un nuovo metodo di progettazione di un prodotto/servizio, il modello delle 5C. Approfondisci anche le altre C: Customer communication e la Customer Experience

Sullo stesso argomento

Vuoi innovare la tua azienda?

Investiamo molto tempo nel parlare
senza impegno con chi vuole conoscerci

Liquidità per emergenza Covid

Fondo Rotativo per il Piccolo Credito
Finanziamenti per la liquidità delle MPMI
Asse 3 Competività – Azione 3.6.1

Contattaci