I 6 passaggi per raggiungere la dimensione minima e far crescere l’azienda

6 mosse per far crescere l'azienda piccola e pmi - mama industry

Dividere i compiti per aumentare i successi e far crescere l’azienda

Devi pensare a degli obiettivi importanti di crescita, capire che non puoi farcela da solo a far crescere l’azienda e quindi ristrutturare la tua impresa. 

Per far crescere l’azienda devi fare una nuova programmazione creando nuovi ruoli strategici. In poche parole non puoi sprecare il tuo tempo, perché il tempo è denaro. 

Tu imprenditore devi fare l’imprenditore e non puoi perdere tempo a fare cose operative. E gli stipendi che paghi ti devono fruttare, devono portarti nuovo guadagno. 

 

Quali sono i passi per raggiungere la dimensione minima e far crescere l’azienda?

 

1 Per far crescere l’azienda cambia mentalità

Sei pronto a cambiare la tua mentalità nella gestione dell’azienda e ad uscire dal contesto piccolo o addirittura familiare?

Per far crescere l’azienda devi sforzarti di eliminare quei punti di vista che sono inadeguati e non permettono il miglioramento dell’organizzazione e quindi della produttività aziendale.

Abbandona la veste di capo e diventa un leader carismatico, che ha chiaro dove vuole arrivare, e ci arriverà con l’aiuto di tutti i dipendenti, motivando il team trasmettendogli la propria passione. 

Ti devi convincere che per far crescere la tua azienda hai bisogno degli altri, non puoi fare tutto tu.

Sarai l’allenatore della tua squadra che, una volta chiaro l’obiettivo – non retrocedere, avanzare in classifica o vincere il campionato – allenerà i giocatori e li spronerà a raggiungere insieme il traguardo.

 

2 Fissa gli obiettivi

Ti senti motivato? Gli obiettivi si raggiungono solo se sei fortemente motivato. Il tuo obiettivo principale deve essere quello di far crescere l’azienda e poi devi sforzarti di fissare altri obiettivi più concreti, precisi ed ambiziosi.

Punta in alto. Devi voler raggiungere mete ambiziose, coinvolgendo i tuoi collaboratori nel conseguimento di esse. 

Definisci la tua strategia e fissa gli obiettivi. Dove siamo? Dove vogliamo arrivare?

Stabilisci per ogni obiettivo: tempi di realizzazione, costi, e risultato. 

 

3 Crea nuovi ruoli e una nuova struttura aziendale

Sei disposto a delegare? Per ogni obiettivo prefissato devi creare un gruppo di lavoro con a capo un responsabile.

Per far crescere l’azienda non puoi fare tutto tu, il tempo non è abbastanza per fare tutto;  e il risultato è fare tante cose, ma fatte male, ecco perché la tua azienda non cresce. 

L’imprenditore si deve occupare degli aspetti strategici e non operativi.

Affiancati di persone competenti che seguano il processo di sviluppo, non devi essere tu operativo, lascia fare agli altri.

Devi capire se le risorse lavorative che hai già all’interno sono in grado di ricoprire ruoli strategici, oppure cercarle al di fuori. La domanda che ti devi fare è: “E’ la persona giusta alla quale assegnare quel ruolo?”

 

Se stai pensando che non potrai mai permetterti economicamente un manager nella tua azienda, sappi che la soluzione esiste; prova a contattarci.

 

Delega a persone competenti che, grazie al proprio lavoro, dovranno portarti nuovi guadagni che ne coprano il costo, lasciandoti un buon margine di profitto. 

Questa dovrà essere la tua nuova mentalità vincente per far crescere l’azienda, il tuo tempo lo devi dedicare non a fare cose, ma a pensare a nuove strategie, nuovi progetti, a come crescere.

Il  Manager, quadro o capo di progetto, che sceglierai, dovrà essere una persona competente, dedicata al 100% al progetto, con capacità organizzative e abile nel gestire al meglio le risorse assegnate. 

Dovrà avere tutta una serie di cosiddette soft skills (le capacità non direttamente collegate allo specifico campo di applicazione) che possono fare la differenza.

Tra queste: capacità di risolvere i problemi, qualità di guidare gli altri, flessibilità, intelligenza emotiva, capacità comunicative.

Tra di voi dovrà esserci fiducia e chiarezza, e fin da subito andrà stabilito l’obiettivo e come realizzarlo. Dovrai lasciargli libertà e autonomia gestionale ma monitorando sempre il suo lavoro e le fasi di sviluppo del progetto. 

 

far crescere l'azienda pmi - mama industry

 

4 Motiva il tuo team per far crescere l’azienda

Nella riorganizzazione della struttura, insieme al manager devi creare una squadra motivata al raggiungimento dell’obiettivo.

Per ogni ruolo che assegni c’è un obiettivo da perseguire, in modo che ognuno si senta importante e possa dare il suo contributo per arrivare all’obiettivo finale comune, far crescere l’azienda. 

Quindi, per ciascun ruolo, stabilisci quali sono le competenze tecniche necessarie ed assegnalo alla persona giusta.

 

5 Svolgi un’attività di controllo e monitoraggio

Misura gli obiettivi e monitorali periodicamente, in questo modo avrai sempre tutto sotto controllo e potrai capire quali sono i settori più proficui dove investire e quali invece da eliminare per far crescere l’azienda. 

 

6 Inizia a fare l’imprenditore

 

 “Quando mi chiedono qual è stata la vittoria più importante della mia scuderia io rispondo: La prossima!” Enzo Ferrari

 

L’imprenditore deve guidare l’azienda verso gli obiettivi, ma deve guardare sempre oltre, deve essere un visionario, capace di anticipare i tempi e cambiare rotta al momento giusto.

Deve porsi obiettivi sempre più ambiziosi e capire come raggiungerli, deve sviluppare l’idea, coinvolgersi in nuovi progetti.

Per fare questo non deve essere operativo. Non deve “lavorare”, c’è chi lo fa per lui. Deve pensare e soprattutto pensare in grande per far crescere l’azienda.

Sullo stesso argomento

Vuoi innovare la tua azienda?

Investiamo molto tempo nel parlare
senza impegno con chi vuole conoscerci

Liquidità per emergenza Covid

Fondo Rotativo per il Piccolo Credito
Finanziamenti per la liquidità delle MPMI
Asse 3 Competività – Azione 3.6.1

Contattaci