Condividi

Quando riapriranno le attività, stai pensando come ricominciare?

Al momento attuale il mercato e la produzione sono fermi per migliaia di attività italiane a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19, solo pochi settori continuano a lavorare perché ritenuti strategici.

Farmacie, banche, generi alimentari, lavanderie, logistica, beni e servizi di prima necessità sono indispensabili per continuare a vivere. Diamo modo alle persone di mangiare, fare e ricevere pagamenti, gestire l’ordinarietà nei limiti del possibile. Giustissimo.

Ma cosa ci aspetta dal giorno dopo? Stai riflettendo in quale contesto ti troverai a operare quando questa emergenza sarà alle nostre spalle? In che modo ricomincerà a lavorare la tua azienda? Oltre ai generi alimentari, per oggi, abbiamo bisogno di progettazione e pianificazione per domani!

Cosa cambia adesso?

Questa emergenza sanitaria sta costringendo molti imprenditori rimasti fermi a logiche tradizionali ad aprire gli occhi sui modelli di business digitale. E’ rischioso attendere il futuro senza agire, occorre lavorare oggi in progettazione, nuova visione, strategia e pensiero, perché sarà indispensabile per vivere domani.

Il momento è ora, per cercare di dare modo alle industrie, alle fabbriche, alle società di servizi di produrre e ricominciare a lavorare. Convinti che il sistema economico riparta e che ci sia fiducia nel cambiamento.

Fiducia di consumatori ma soprattutto fiducia degli imprenditori di dimensione differente da colossi internazionali o grandi realtà che sanno sempre come reinventarsi.

Cosa rischiano le PMI?

Se fino ad ora molte mPMI hanno galleggiato e rimandato il processo di innovazione al futuro, a tempi migliori, ora non è più il momento di procrastinare. Ora è il momento di agire.

Quando riapriranno le attività, ci attende un mercato che sarà diverso da quello di prima. Ancora più competitivo. Con le aziende che hanno già seguito percorsi di innovazione e sviluppo in prima fila mentre le aziende ferme a logiche tradizionali perderanno sempre più quote di mercato, fino a sparire.

 

Come si presenta la tua azienda al consumatore? Qual è la tua proposta forte? Come la comunichi?

In questo momento occorre sostenere, stimolare, aiutare, ripensare ancora più di prima, una marea di imprese, soprattutto quelle con meno di 20 dipendenti. Le PMI italiane di questo tipo sono circa 4 milioni, con circa 10 milioni tra soci e lavoratori. Persone fisiche non numeri, il 15% dell’intera popolazione nazionale.

A partire da subito, in questi giorni e nelle prossime settimane, non sarà possibile attendere solo la speranza della riapertura di una vita economica e sociale come prima, come se nulla sia successo perché non accadrà, il sistema è già cambiato, vanno ripensate le aziende.

Attendere ora per vedere cosa succederà domani è un grande errore strategico, forse fatale. Già da subito si può fare molto:

  • Si possono analizzare i propri punti di forza.
  • Si possono fare delle ipotesi su ciò che avverrà e cambierà rispetto al proprio mercato.
  • Si possono rivedere servizi, prodotti e processi di consumo. Rivedere l’erogazione e il modo di comunicarli.
  • Si può cominciare a programmare di trovare soluzioni operative, risorse economiche e strumenti necessari.

Si possono mettere in piedi progetti di cambiamento che sono ormai necessari attendendo la riapertura del mercato. Insomma si può rendere produttiva questa attesa forzata per fare strategia e progettazione.

 

Riprogettare ora, quando tutto è fermo, favorirà i tempi di ripresa e cambiamento. E questo è importante come tenere aperto un supermercato o una banca.

 

Se in questo momento sei preoccupato per la ripresa dopo questo stop oppure temi che il mercato non risponda. Magari ti sei reso conto che la tua azienda deve fare un passo nell’innovazione ma pensi che sia troppo costoso, in un momento scarsa liquidità. O, al contrario, sei carico di entusiasmo e non aspetti altro che “riavviare le macchine”.

Noi abbiamo le risorse giuste per progettare e rilanciare l’attività della tua azienda, e sappiamo come farti ottenere la liquidità attraverso bandi per lo sviluppo e finanziamenti a fondo perduto o tassi agevolati.

Sappi che le opportunità di rilancio e crescita sono tante e magari non tutti ne sono al corrente.

 

Mama Industry è al tuo fianco per parlarne.

Condividi

Hai un'idea, un problema, un progetto?

Raccontaceli

Accetto trattamento dei dati personali
(Privacy policy aai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 e art.13 del D.Lgs. n° 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali)

Lascia un commento