DIFFERENZIARSI
PER FARSI NOTARE

Entrare “di lato”, in un mercato iper competitivo, senza mai parlare del proprio prodotto/servizio ma solo dei bisogno del cliente potenziale.
il caso Colli di Bottiglia
Un portale di divulgazione di una gestione
più efficiente e moderna nelle PMI

Quale cambiamento abbiamo realizzato?

Una soluzione innovativa per entrare in un nuovo mercato

L' ANTEFATTO

Come presentarsi, per ultimi, in un mercato ad elevata competitività?
Immaginate una società di informatica, con una presenza e notorietà consolidata nel mercato di grandi e grandissime aziende e istituzioni, con squadre di sviluppatori, residenti presso il cliente, anche a lungo, impiegate in complicati progetti informatici.
💡

Immaginate

che questa società decida di entrare nel mercato delle PMI e delle micro imprese, ultima in un cospicuo gruppo di player, da anni sul mercato, con ampi cataloghi di software, poco o affatto customizzati, che combattono una “cruenta” guerra dei prezzi per strapparsi quote di mercato.

Questa è la richiesta

che ci è stata fatta, da un’azienda già nostra cliente, poco prima dell’estate 2020, quando, reduci dall’esperienza del lockdown e sicuri di dover affrontare almeno una seconda ondata, si domandava come potesse diversificare il proprio business.

IL NOSTRO LAVORO

Per prima cosa finanziamo il progetto.
Al nostro “ufficio fondi” non sfugge mai nessuna opportunità di bando di finanziamento e, su ogni progetto, riesce ad incrociare le caratteristiche di ciò che intendiamo realizzare, con i requisiti di partecipazione al bando stesso, presentando domande di ammissione professionali e formalmente impeccabili.

Anche in questo caso

Mentre ragionavamo sulla migliore idea per il nostro cliente, parallelamente l’ufficio fondi procedeva allo scouting delle opportunità finanziarie.

Puntualmente individuate e, nemmeno a dirlo, ottenute.

Servono fondi per
realizzare la tua idea?

COME RIUSCIRE A NON ESSERE UNO DEI TANTI?

L’idea vincente che fa la differenza nel presentarsi ai clienti potenziali.

La nostra regola fondamentale è permettere ai clienti di potersi presentare al mercato, facendo promesse di reale valore aggiunto.

Per elaborare queste idee dobbiamo, noi per primi, conoscere bene l’azienda nostra cliente, il valore aggiunto che esprime, i suoi punti di forza ma anche quelli di debolezza.

Per questo procediamo ad una scomposizione ai minimi termini, dell’attività dell’azienda, cercando ovunque caratteristiche che realmente potrebbero offrire al mercato dei motivi per rivolgersi proprio a quell’azienda e non ad un concorrente.

COME INTRODURRE NEL MONDO DEI PICCOLI
CHI LAVORA CON I GRANDI?

Cosa portare di nuovo in un mercato ormai saturo?

L’offerta di soluzioni software per le PMI è rappresentata da Aziende che storicamente lavorano su cataloghi di software commerciali, molto standardizzati, ampiamente specializzati in settori o problemi specifici; la guerra dei prezzi è la regola.

Il nostro cliente ha delle profonde competenze, che non si esprimono però nella realizzazione di software precostruiti in serie ma, piuttosto, in una grande capacità di creare soluzioni personalizzate.

Non avere un catalogo di software da proporre, a prima vista, poteva apparire un limite per operare nel mercato delle PMI.

Un limite che diventa un’onda da cavalcare

Per ideare nuovi progetti, analizziamo sempre, in prima battuta, i bisogni e le caratteristiche del target, ricercando soluzioni che lo soddisfino.

In questo caso abbiamo identificato un target composto da Imprenditori con una bassa attitudine all’informatica, che rivestono un ruolo forzato da responsabile IT nella propria azienda, non potendosene permettere uno dedicato: con tanti pensieri e poco tempo a disposizione, avversi ad un incomprensibile linguaggio tecnico.

🗓️

Ma soprattutto…

Abbiamo vissuto esperienze di imprenditori, a noi vicini, che, approcciando un software commerciale, hanno trovato ampia disponibilità del fornitore, prima dell’acquisto, per poi essere lasciati soli, al momento del setup.

L' IDEA

Questo imprenditore non ha voglia di vedere decine di schede tecniche di software, fare demo, comprendere termini complessi, richiedere offerte, diventare il supporto interno del nuovo software ai suoi collaboratori, rischiare errori che compromettano l’attività. 

Ha solo due bisogni:

🔍

Eliminare le inefficienze che riducono la produttività della sua azienda. 

🔍

Avere una persona di fiducia a cui affidare tutto, dalla scelta al setup della migliore soluzione.

🗓️
E come vengono chiamate normalmente le inefficienze di un processo?
Colli di bottiglia.

Collidibottiglia.it

Un portale fortemente
basato sullo storytelling.

Il protagonista è un piccolo imprenditore, che ha già sperimentato i danni dei colli di bottiglia organizzativi sulla sua pelle, e avvisa i suoi “colleghi” su come fare diversamente, per evitare che sperimentino gli stessi problemi.

I toni sono informali, molto diretti e provocatori, vanno a segno sulle leve emotive: o mi odi o ti appassioni.

Il linguaggio è semplice: mai tecnicismi, mai paroloni che farebbero scappare gli imprenditori.

La grafica è basata sulle illustrazioni, per semplificare il messaggio come in un’infografica.

Non si parla mai di prodotto ma sempre di problema o bisogno offrendo un supporto. Nel web stimoliamo solo il primo contatto.

Questa richiesta la riceverà un consulente che, per prima cosa, stabilirà un rapporto umano di fiducia.

Analizzerà poi i problemi, le esigenze, le caratteristiche dell’imprenditore, studiando per lui la soluzione ottimale.

Vuoi approfondire?

Investiamo molto tempo nel parlare
senza impegno con chi vuole conoscerci

Altri casi di successo

Liquidità per emergenza Covid

Fondo Rotativo per il Piccolo Credito
Finanziamenti per la liquidità delle MPMI
Asse 3 Competività – Azione 3.6.1

Contattaci